Cosa succede quando non si paga un finanziamento

Il credito al consumo è ormai una realtà consolidata che crea sempre più problemi ai nuclei familiari del nostro Paese. Non solo nel caso di grossi finanziamenti, ma anche quando si accumulano tutta una serie di “piccole rate” che insieme prendono elevata consistenza, tanto da far restare continuamente, di mese in mese, con la mannaia “insolvenza”. Che cosa succede materialmente, però, quando non si riesce a pagare una rata di un finanziamento? È bene conoscere queste problematiche soprattutto prima di stipulare un qualsivoglia finanziamento, grande o piccolo, per essere consapevoli di ciò a cui si va incontro in casi di insolvenza.

Il problema è delicato e prevede differenti esiti a seconda del soggetto creditore e della quantità di credito insoluto. Ciò che bisogna sempre tenere a mente, è che nel momento in cui chiediamo un prestito, dobbiamo essere certi di poter far fronte nel medio-lungo periodo al pagamento mensile, perché – comunque – le conseguenze in caso contrario sarebbero spiacevoli.

Se chiedete un prestito finanziario già con l’intenzione di “fare i furbi” e di non restituirlo per intero, sappiate che avrete conseguenze sul piano patrimoniale, penale e sulla possibilità di ottenerne altri in futuro.

È necessario riuscire a far fronte anche alla singola rata mensile, perché è sufficiente una sola rata non pagata per essere considerati inadempienti da un ente creditore. Ciascuna banca può comportarsi in modo differente in questi casi.

La prima conseguenza più probabile è l’applicazione di una mora (interessi maggiorati) sulla rata momentaneamente non pagata. Quanto viene a costare in più la mora è un concetto che varia e dovremo leggere il contratto specifico del finanziamento, in cui troveremo senza dubbio queste informazioni.

Alcune banche possono prevedere, poi, già dalla prima rata non pagata la segnalazione di “cattivi pagatori” presso la Centrale Rischi (CRIF): una possibilità, questa, che diventa pericolosa soprattutto per chi ha richiesto il credito. Una volta entrati in questa lista, infatti, per alcuni anni (fino a 36 mesi dalla scadenza del contratto di finanziamento) difficilmente troverete più qualcuno disposto a concedervi un credito. Le banche, prima di rilasciare un finanziamento, la consultano sempre.

Se nonostante tutto continuate a non pagare il finanziamento per alcune rate, le conseguenze cominceranno ad essere ancora più pesanti: il creditore potrà cominciare a fare richiesta di recupero credito forzato dando l’incarico a figure legali esterne.

Tra le modalità che vengono attuate in questo caso, le più comuni sono la richiesta del quinto dello stipendio nel caso in cui siete lavoratori o la trattenuta in busta paga (tramite pignoramento), ma potreste evitare la segnalazione di cattivo pagatore. Se non lavorate, si passa invece al pignoramento dei beni patrimoniali in vostro possesso, vale a dire beni materiali mobili e immobili, e la segnalazione partirà per certo. Anche l’eventuale garante del credito (terzo soggetto) sarà quindi coinvolto nel recupero credito, attingendo alle sue fonti finanziarie e patrimoniali.

Se invece siete nullatenenti, difficilmente una banca vi concederà un prestito in partenza. Se lo diventate in seguito e non fate fronte al finanziamento concesso, sarà impossibile in futuro avere accesso ad altre possibilità di credito.

La cessione del quinto dello stipendio per far fronte a finanziamenti può anche essere chiesta autonomamente da un lavoratore dipendente, in questo caso si eviterebbero pignoramenti e segnalazioni.

La prescrizione di mutui e finanziamenti rateali occorre dopo cinque anni dalla scadenza del contratto (Art. 2948 del Codice Civile): ma state certi che nessun ente creditizio “dimentica un credito” e non farà passare più di qualche mese prima di agire.

 

Utilizziamo questa infografica gentilmente fornitaci da http://www.credifamiglia.it/pignoramento-no-grazie/ per spiegare sinteticamente il pignoramento.

Pignoramento

 

Immagini: sxc.hu

Altri articoli utili:

38 Comments on "Cosa succede quando non si paga un finanziamento"

  1. a 55anni ce poca speranza di trovare un lavoro x continuare a pagare le rate del finanziamento, sono disperato, licenziato 7mesi fa,senza casa, nullatenente, con 32 anni di contributi.da 3 mesi non posso pagare le rate, se x assurdo fino alla pensione non pago, la finanziaria puo chiedere la cessione del quinto sulla mia pensione? mia moglie e proprietaria di un immobile intestato a lei e aquistato 4 anni prima del matrimonio[siamo in comunione dei beni]possono pignorare codesto immobile? Grazie a tutti aspetto con ansia.

  2. Gentilissimo,
    essendo in comunione dei beni è possibile che possano rivalersi sul suo immobile, ma il consiglio è quello di evitare i pignoramenti se si è in condizione di farlo, perché eviterebbe di entrare nella lista dei cattivi pagatori che porterebbe alle conseguenze di cui ha letto nell’articolo.
    Se riuscisse a trovare un lavoro (o un garante) la cessione del quinto è l’ipotesi consigliata in effetti. Inoltre è meglio trovare un accordo direttamente con l’ente creditore, prima che sia l’ente a chiedere il pagamento forzoso, evitando le problematiche legali. Difficilmente il creditore aspetterà fino al raggiungimento della pensione.
    La ringrazio e le auguro il meglio per il futuro, il momento è difficile un po’ per tutti, tenga duro.

  3. antonella | 14 giugno 2013 at 08:45 |

    salve sono una ragazza di 22 anni 4 5 anni fa mia madre firmò un finanziamento con la mia palestra e abbiamo sempre pagato fino a quando non abbiamo piú pagato sui 400 euro che ci rimanevano cosa che adesso sono ammontati a più di 700 euro ma dopo mesi e mesi che hanno insistito sono passati per via legale adesso vorrei sapere cosa potrebbe succedere a mia madre visto che lei non lavora e non ha nessuna cosa intestata a lei in quanto é straniera ma con regolare permesso di soggiorno e le mie cose sono adesso intestate a me e io pago regolarmente grazie

  4. Salve,ho 55anni 32lavorativi,23mila euro circa di debito con una finanziaria. Licenziato 9mesi fa’non trovo lavoro di nessun tipo. Da 6mesi non pago la rata[non ho stipendio]dopo i vari tentativi della finanziaria e dopo del recupero crediti mi e arrivata una lettera dal loro avvocato che mi invita a presentarmi davanti al giudice x la restituzione forzata del debito. Da premettere che anno ragione, ma se non lavoro ho venduto la casa[e tutto il ricavato e servito a chiudere il mutuo] ho venduto la macchina ed ora sono fuori dall’italia x cercare lavoro ma anche qui ce crisi profonda, come faccio a presentarmi dal giudice se non ho soldi x rientrare in italia, e poi cosa ci vado a fare[se anche trovassi i soldi x biglietto]se non ho nemmeno un centesimo? Rischio la galera se non mi presento? Scusatemi e grazie fin da ora x la risposta. P.S.Mia moglie e proprietari di un appartamento che LEI ha aquistato 4anni prima che si sposasse con me[abbiamo la comun.dei beni]questo appartamento si trova all’ESTERO non in ITALIA.

  5. burrasso gennaro | 13 ottobre 2013 at 12:17 |

    salve

  6. burrasso gennaro | 13 ottobre 2013 at 12:22 |

    salve mi trovo in una situazione disastrosa da un po’ di tempo non riesco piu’ a mantenere impegni finanziarie cosa possono fare le finanziaria faccio presente che o sempre pagato sto’ saltando qualche rata mi martellano di telefonate e minaccia che vorrei un consiglio da esperti grazie.

  7. Francesco la casa è di tua moglie, la quale, pur essendo in comunione legale dei beni, l’ha acquistata lei prima di contrarre matrimonio. In conclusione la casa NON TUA nel caso specifico non è pignorabile,

  8. ..se siete stati licenziati, leggete il contratto del finanziamento e se riporta la voce ASSICURAZIONE .. siete liberi
    leggete bene ….

  9. salve ho 22 anni ho richiesto da poco un finanziamento di 30000e ma sono stato licenziato il mese un paio di settimane dopo..sono un nullatenente e abito con i miei..non posso pagare le rate possono prendere mobili dalla casa dei miei?e dopo quanto tempo saro cancellato dalla lista dei cattivi pagatori?

  10. vendi tutto e mandalia quel paese

  11. sono straniero ho un finanazamento, un prestito, e sono andato via di italia che sucede dopo

  12. Desidero correggere l’articolo quando si scrive:

    Se chiedete un prestito finanziario già con l’intenzione di “fare i furbi” e di non restituirlo per intero, sappiate che avrete conseguenze sul piano patrimoniale, penale e sulla possibilità di ottenerne altri in futuro.

    In nostro ordinamento giuridico non prevede conseguenze penali in caso di mancato mancamento di un prestito ad eccezione di versamenti dell’IVA per gli imprenditori sopra un certo importo.

    Siate più precisi.
    Grazie

  13. salvatore | 2 aprile 2014 at 03:17 |

    salve, io ho 3 finanziamenti in corso fino al mese scorso pagati regolarmente , anzi 2 li sto continuando a pagare, il primo fatto con santander con rata di 439 non mi e’ piu’ possibile perche’ ho chiuso la mia attivita’ commerciale.
    Premetto che non ho nulla intestato a parte la macchina, ho fatto piu’ volte alla finanziaria la proposta di abbassarmi la rata ma me la hanno sempre respinta, in piu’ ho chiesto il congelamento della rata almeno per 6 mesi in modo da respirare e trovare una soluzione ma nessuna risposta neanche a questa mia richiesta. che mi succede se continuo a non pagare?
    grazie ciao

  14. buongiorno vorrei porvi una domanda,la situazione a casa mia è piu o meno simile a quella del signor francesco.vorrei sapere se possono pignorarmi casa che cmq sto pagando ancora il mutuo…nel ringraziarvi anticipatamente in una vostra risposta

  15. Buona sera ma dopo quante rate si diventa insolventi io sdpevo almeno 4 cio 120 giorni dalla prima rata scaduta…
    Invece per un mutuo 180 giorni

  16. salve sono un ragazzo di 34 anni ho fatto un finaziamento con unicredit di 8000 euro con assicurazioen sono arrivato a 12000 ho pagato 7 rate con la banca ma adesso ho perso il lavoro e ho solo la disocupazione non riuscendo a pagare la cifra come posso fare per non essere pignorato grazie

  17. Salve..volevo avere una risposta al mio problema. .avendo già due trattenute in busta e un prestito fuori busta che non riesco a pagare perché già mi ritrovo la metà dello stipendio ..possono azzerarmi lo stipendio se non riesco a pagarlo? Ho già la cessione del quinto dello stipendio. .sono nulla tenente e separato senza beni in comune..aiutatemi cosa rischio?

  18. Salve mia moglie a due finanziarie di un totale di 15 mila euro io o fatto da garante e o una casa abbiamo i beni divisi possono prendere la casa di mira

  19. ho fatto un prestito un anno fa e da circa tre mesi non riesco più a pagarlo perchè non ho più un lavoro. non ho nessuna proprietà e riesco a stento a far mangiare i miei figli. io e mia moglie abbiamo la separazione dei beni la casa è sua possono intaccare la casa- volevo sapere a me cosa puo’ succedere.grazie

  20. COSIMINO UCCI | 16 aprile 2015 at 12:05 |

    sono stato messo in pensione dal comune di brindisi, per raggiungimento limiti di età,l’Inps ingiustamente non mi ricongiunge i contributi versati dal comune,perchè afferma di essere gia un pensionato invalido dell’inps stessa,insomma alla fine mi trovo con soli 570.00 euro di pensione,alla banca tedesca gli ho detto che sono d’accordo sul quinto sulla pensione anche se è una miseria a confronto a prima che per anni ho versato puntualmente 430.00 al mese,ms lei cioè la banca non è d’accordo,sono pulttroppo nullatenente sia io che mia moglie,sono molto preoccupato per il futuro della mia famiglia ho quasi 70 anni di età,ed ho sempre pagato tutti e tutto.

  21. In risposta al commento di alessandro del 6 marzo 2015

    alessandro: se ho capito bene, hai in corso il pagamento delle rate relative ad un finanziamento e da tre mesi non stai pagando.
    In caso di mancato pagamento delle rate il creditore potrebbe inviarti una lettera di decadenza dal beneficio del termine con la quale può esserti intimato il pagamento dell’intera somma residua (rate scadute e non pagate e rate a scadere come da piano di ammortamento).
    In caso di ulteriore mancato pagamento il creditore potrebbe, astrattamente, procurarsi un titolo esecutivo presso il Tribunale ed avviare nei tuoi confronti un’azione esecutiva per il recupero forzoso del credito.
    In concreto, tuttavia, se non hai beni mobili ed immobili di tua proprietà e non hai un posto di lavoro, il creditore con ogni probabilità non riuscirebbe a ricavare alcunché da un ipotetico pignoramento nei tuoi confronti.
    Sulla casa: se è intestata per intero a tua moglie (e lei non è coobbligata del finanziamento da te sottoscritto) l’immobile non può essere pignorato per un debito nei tuoi confronti.

    In bocca al lupo.

    CrediFamiglia

  22. Salve! secondo il mio modesto parere chi ha scritto tutto questo è qualcuno che opera nelle consulenza delle finanziarie. Se vi capita di non arrivare a fine mese per causa di questi strozzini autorizzati non pagate. A livello legale loro sono i primi ad essere in difetto per le irregolarità di contratto. Quindi: avrete solo problemi nel rifare un prestito a breve termine da quello non erogato.

  23. adriano79 | 26 maggio 2015 at 10:46 |

    salve ho un lavoro non risulto in crif ho provato ha fare un finanziamento peer alcuni elettrodomestici mi è stato rifitato come mai.? quale potrebbe essere il problema

  24. Buonasera a tutti,

    per errori di Gioventù (ho 28 anni) ho accumulato con banche e finanziarie molti prestiti, ne ho 3 con unicredit uno di 17.000 euro uno di 4.000 e uno di 700 poi ne ho uno con Findomestic di 3000 euro due con Consel uno di 3000 euro e uno di 1000 e poi ho una cessione del quinto dello stipendio con Santander di 15.000 euro che devo pagare ancora per 6 anni. Dal prossimo mese visto che me ne sono andato da casa e dovrò cercare una sistemazione non potrò più pagare, sono nullatenente, non ho niente di niente intestato a me, ho solo lo stipendio di 1200,00 euro circa dove già mi levano il quinto. Se cambio conto corrente e mi faccio accreditare lo stipendio sul nuovo conto corrente dunque non pago più, cosa mi possono fare? Grazie anticipatamente.

  25. Buongiorno sono Daniela e sono disperata mio marito non riesce più a pagare i finanziamenti di somma elevata.ci martellano di telefonate e lettere a casa mio marito non ha niente intestato a parte la macchina.ioho una casa con isuffrutti dei miei genitori .sono disperata e mi passa x la mente di farla finita.cosa ci possono togliere?se vengono a casa possono toglierci i mobili o elettrodomestici? Ci prego risponde temi grazie

  26. Salve sono. Nuccio di Taranto o fatto un finanziamento o pagato x due anni ora non ce la faccio piu a pagare cosa mi può capitare o presso un po di depressione per questo motivo grazie

  27. Io ho un grandissimo terrore .. In 2008 il mio ex- compagno ha falsificato la mia firma da garante per la richiesta di mutuo per un valore di € 130.000 . Il residui è ormai ancora parecchio da pagare . . Ho saputo tramite la mia banca questa notizie molto brutta quando stavano verificando la mia situazione finanziaria, di cui non ero al corrente. Ora ci siamo lasciati ed io sto per comprare casa per conto mio. Lui mi ha minacciato ( ho dovuto fare denuncia per mandarlo fuori di casa inoltre 2 anni fa è stato diagnosticato essendo bipolare con frequenti depressioni etc.. ), quando gli ho chiesto spiegazione, mi ha risposto che non pagherebbe più le rate cosi farà ricadere la richiesta mensile dalla banca su di me.
    Ho esposto il problema presso la mia banca loro mi hanno risposto che non incide per quanto riguarda la mia richiesta di mutuo (naturalmente intendevano finché lui continua a pagare presumo). Cosa vado incontro se lui veramente smette a pagare le rate ? Posso cancellare in qualche modo la mia firma parlando con la sua banca opponendomi che ha falsificato la mia firma in 2008 utilizzando eventualmente anche le patologie di cui soffre anche se è stato diagnosticato solo 2 anni fa ? Non ho mai ricevuto o visto nessuna documentazione in tutti questi anni della sua banca in merito a tutto ciò ( probabilmente mi ha nascosto la posta e gli estratti conti etc.. )
    Saluti sono disperata

  28. non sto pagando due finanziamenti perche il lavoro di rappresentanza si e fermato e non riesco ad arrivare a fine mese,sono nullatenente ho solo una macchina intestata,cosa mi puo succedere?

  29. Salve mi chiamo leo avrei bisogno alcuni consigli in merito a due finanziamenti in corso.
    sono due mesi che non riesco a A pagare per troppe spese . Sono padre di tre figli e moglie a carico senza lavoro ho una cessione in corso e prestito con delega. Visto la problematica causata e non riuscendo a pagare i due finanziamenti con agos e findomestic . Posso pignoramento la busta paga visto che ho la cessione in corso e il prestito con delega che pago regolarmente . Non sono intestatario di niente. Da precedere che voglio pagare tutto ma ho bisogno un po di pausa per riprendermi sul conto. Aspetto una vostra risposta per tranquillizzarmi. Grazie

  30. Mio marito ha due finanziarie che non riesce piu ha pagare.ha una attivita commerciale che non va bene.gli e arrovato un decrete ingiuntivo dal giudice.io sono stipendiata e pago anche delle rate ho le macchine intestate mia e quella di mio figlio ,possono fare qualche cosa su mo bili elettr p macchine o l attivita

  31. Salve ho chiesto un finanziamento alla Bnl di 15mila eyro per la mia attività ma dopo alcune rate non sono più riuscita a pagare. Ho venduto l attività e ora faccio lavori saltuari in nero 😣. Non ho nulla più praticamente. Ne casa,ne lavoro,ne auto.Non sono proprietaria di nulla ed io e mio marito siamo in separazione dei beni? Cosa porrebbe succedere ora per via legale? Potrei ritrovarmi delle persone a casa?grazie mille.

  32. SALVE, ANNI FA HO CHIESTO UN PRESTITO CHE PAGAVO 200 EURO MENSILI MA ORA NON STO PIU PAGANDO MA OGNI TANTO FACCIO UN BONIFICO DI EURO 10…MI CHIAMANO IN CONTINUO ED ADESSO MINACCIANO DI PROCEDERE VIA LEGALI, COSA PUO SUCCEDERE?

  33. ò due debiti con due finanziarie diverse, la prima mai pagata una rata, la seconda stò pagando regolarmente con il quinto della pensione, finito di pagare la seconda la prima può mettersi in coda? e riscuotere senza mia autorizzazione? grazie.

  34. giuseppe | 7 luglio 2016 at 08:44 |

    salve, ho un prestito con la mia banca di 30.000 euro sono un po’ di mesi che pago ma non riesco piu’ a coprire poiche ho i miei in difficolta e devo aiutare loro venendo meno alla rata mensile, premetto che sono un dipendente statale e non ho nulla di intestato solo la mia busta paga. che mi succede se non pago? grazie

  35. Salve ho fatto un prestito di 10000 euro solo che ho perso il lavoro sn riuscito a pagare solo 3 rate.mi hanno fatto questo prestito senza busta paga perche sn stato sempre ottimo pagatore.ora nn avendo piu lavoro nn so come fare mi chiamano incontinuazione.anche un agente legale..cosa possono fare??grazie

  36. Salve ho un finanziamento credito rotativo dal 2003 ho sempre pagato inoltre ora sono invalida al 100% e inabile al lavoro permanente ho pagato fino al 2010 e poi non ho più pagato dopo sei anni si so presentati due a casa mia visto che non ero in casa causa decesso di un parente non hanno voluto identificarsi con mia figlia. Sono ripassati ancora lasciandoli una comunicazione di richiamarli urgentemente alchd’ li chiama mio marito per dirgli chi sono e cosa volessero e loro hanno detto che e uno studio legale hanno autorizzazione del tribunale e mi vogliono parlare .io ho una pensione di invalidità di 270 euro mensile una macchina di 23 anni multi adattata e l casa contestata con mio marito che paghiamo un mutuo noi abbiamo la divisione dei beni. Cosa possono farmi e se si possono attaccare a mio marito e mia figlia grazie aspetto risposta con molta ansia.PS volevo sapere se sono obbligata a farli entrare .

  37. salve, io ho 3 finanziamenti in corso fino al mese scorso pagati regolarmente , anzi 2 li sto continuando a pagare, il primo fatto con compass con rata di 439 non mi e’ piu’ possibile perche’ ho chiuso la mia attivita’ commerciale.su questo finanziamento hanno fatto firmare anche mia moglie ma lei non ha reddito e ha solo intestata un auto del2003
    io non ho nulla intestato e viviamo nella casa di mia madre, ho fatto piu’ volte alla finanziaria la proposta di abbassarmi la rata ma me la hanno sempre respinta, in piu’ ho chiesto il congelamento della rata almeno per 6 mesi in modo da respirare e trovare una soluzione ma nessuna risposta neanche a questa mia richiesta. che mi succede se continuo a non pagare?
    grazie ciao

  38. Salve sono un militare in pensione per malattia percepisco 1.300 euro di pensione ho due finanziamenti con agos uno di 35.000 pago 419 mese ed una carte di 6.000 pago 180 mila ed una altra carta di 129. mila al mese più una cessione del 5 di 267.000 tutti prestiti fatti per motivi di salute ora sono arrivato al punto di non uscita e siccome con mia moglie non siamo in comunione di bene ma lei e coobbligata in quando proprietaria di una piccola casa in paese , cosa succede se non pago. grazie

Leave a comment

Your email address will not be published.


*