Cos’è il finanziamento con garante

Denaro lotta di Frits Ahlefeldt

Il finanziamento tramite garante è un particolare tipo di finanziamento per cui un istituto creditore concede un prestito ad un altro soggetto grazie alla presenza di una terza figura, il garante, che è pienamente responsabile del prestito e cioè si impegna in prima persona a coprire eventuali mancati pagamenti della persona che ne beneficia.

La garanzia viene ufficialmente certificata in fase di stipula del contratto di prestito tramite firma del garante, che quindi diventa vincolato al pari del beneficiario del finanziamento. In caso quest’ultimo non dovesse per qual si voglia motivo riuscire a pagare il rimborso del prestito, a saldare il debito deve essere appunto il garante che se ne è preso responsabilità.

L’istituto di credito potrà così rivalersi a sua discrezione non solo sul debitore, ma anche sul garante, ed anch’esso dovrà procedere al pagamento pena tutte le conseguenze negative tipiche delle situazioni di mancati rimborsi come intimazioni di pagamento, pignoramenti, iscrizioni nel registro dei cattivi pagatori e via dicendo.

Dal momento che il pagamento da parte del garante inciderebbe sulla sua situazione finanziaria, non è automatico che l’istituto accetti qualunque soggetto come garante, ma prima ne verificherà la solidità finanziaria dalla Centrale Rischi e dalle sue fonti di reddito. Ecco perché il garante deve poter dimostrare, tramite sistemi bancari o tramite dichiarazione dei redditi, di possedere un reddito adeguato o un lavoro stabile o delle proprietà, comunque degli elementi per cui la finanziaria possa, in caso di mancato pagamento del debitore, rivalersi su di lui.

L’accettazione o meno di un soggetto come garante, quindi, dipende sostanzialmente da quanto quest’ultimo potrebbe garantire l’estinzione del debito e può o meno essere concessa a seconda dell’entità del finanziamento fatto, per cui varia da situazione a situazione.

Cassaforte in forma di dollaro di Виталий Смолыгин

Ad esempio, se si deve garantire il pagamento di un’automobile usata da 5000 euro ed il garante dispone di contratto di lavoro da mille euro al mese per due anni, è molto probabile che venga accettato. Lo stesso soggetto, in assenza di altri redditi presenti o proprietà, difficilmente potrebbe invece essere accettato come garante di un prestito per mutuo di vent’anni. Egualmente a chi richiede il prestito, poi, il garante non può figurare nella lista dei Cattivi Pagatori della Centrale Rischi.

Il primo aspetto di cui un garante dovrebbe preoccuparsi, comunque, è che le rate siano pagate in modo estremamente corretto dal debitore, altrimenti il pagamento “scalerà” verso di lui. Se per qualche motivo questa ipotesi si dovesse verificare, il garante potrà comunque procedere in un secondo momento a rivalersi verso il debitore principale, come pronunciato all’interno del Codice Civile negli articoli dal 1950 al 1952 e nell’articolo 2871.

Il garante non è una figura obbligatoria nelle operazioni finanziarie di qualsiasi tipo. Tuttavia, potrete proporlo voi all’istituto di credito per farvi accettare più facilmente un prestito oppure, viceversa, può essere l’istituto di credito a farvene richiesta se non è sufficientemente sicuro di essere esente da rischi.

 

Altri articoli utili:

Be the first to comment on "Cos’è il finanziamento con garante"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*